Copertina Congresso Nazionale Airm - Cagliari 2018
Copertina Congresso Nazionale Airm - Cagliari 2018

Undici anni dopo il XX Congresso Nazionale AIRM di Alghero, la Sardegna si appresta ad accogliere nuovamente medici autorizzati e medici competenti per invitarli ad un confronto scientifico e professionale volto ad evidenziare sinergie ma anche diversità fra la gestione del rischio oncologico da esposizione a radiazioni e quello da altri rischi. La possibilità che i lavoratori siano esposti professionalmente ad un agente fisico come le radiazioni ionizzanti di cui sono ben note le potenzialità cancerogene è universalmente accettata e sono ormai ben codificate le considerazioni di carattere sanitario, etico, economico e sociale sulle quali nel corso degli anni è stato ideato e costruito un vero e proprio “Sistema di protezione radiologica”. Si possono riproporre le stesse considerazioni anche per i cancerogeni occupazionali convenzionali? Possono i presupposti teorici che hanno portato alla realizzazione del Sistema di radioprotezione essere ritenuti validi anche in ambito di cancerogenesi chimica o per altri agenti fisici?
Analoghe domande, non meno importanti, si pongono sotto il profilo operativo relativamente alle modalità di effettuazione della sorveglianza sanitaria dei lavoratori esposti alle radiazioni ionizzanti e/o ai diversi agenti cancerogeni, alle modalità di espressione del giudizio di idoneità, alle modalità di diagnosi di malattia professionale e alla sua successiva gestione da parte del medico addetto alla sorveglianza.
Saranno questi i temi trattati nella sessione più ampia del Convegno, che si concluderà con un’esercitazione in cui verranno analizzati e discussi casi pratici in radioprotezione medica.
Il programma scientifico sarà dedicato anche al tema scottante e ancora non del tutto definito della cancerogenicità delle NIR, sia per illustrare lo stato aggiornato delle conoscenze scientifiche, sia per fornire indicazioni operative per la sorveglianza sanitaria dei lavoratori esposti alle radiazioni UV, unico cancerogeno certo in questo ambito spettrale; anche questa sessione si concluderà con un’esercitazione in cui verranno analizzati e discussi casi pratici di sorveglianza sanitaria in lavoratori esposti a NIR.
La Terra di Sardegna, più che mai splendida in primavera con i suoi colori, i suoi profumi ed i suoi sapori, ci ospiterà quindi a Cagliari, e l’occasione sarà propizia per onorare il ricordo di Gabriele Campurra e coronarne il sogno di accogliere colleghi ed amici nella sua avita città.